Assistenza Informatica & Sistemistica - Xion Informatica Milano
Assistenza Informatica & Sistemistica - Xion Informatica Milano

 

Perseverance diventa geologo.

Il team che controlla il rover ha individuato un'area del cratere, denominata Cratered Floor Fractured Rough, in cui Perseverance inizierà il lavoro di geologo. L'esame della superficie e la raccolta del primo campione di roccia verranno effettuati con la strumentazione posizionata all'estremità del braccio robotico lungo 2 metri, ovvero SHERLOC, PIXL e WATSON.


Dopo aver esaminato le immagini, il team scientifico sceglierà il punto esatto del prelievo. Verrà quindi raschiata la parte superficiale della roccia e rimossa la polvere con il Gas Dust Removal Tool. Entreranno quindi in funzione i tre suddetti strumenti. SHERLOC (Scanning Habitable Environments with Raman & Luminescence for Organics & Chemicals) userà un laser ad ultravioletti per determinare la mineralogia della roccia e individuare eventuali composti organici.

PIXL (Planetary Instrument for X-ray Lithochemistry) userà lo spettrometro a raggi X per determinare gli elementi chimici, mentre WATSON (Wide Angle Topographic Sensor for Operations and eNgineering) scatterà immagini ravvicinate che permetteranno di determinare la granulometria. All'operazione parteciperanno anche SuperCam (colpirà la superficie con un laser) e Mastcam-Z (scatterà immagini in alta risoluzione).

Per il giorno successivo è prevista la raccolta del campione (carotaggio) che verrà conservato in un tubo di titanio. Il campione di roccia verrà sigillato ermeticamente e conservato all'interno del rover. I campioni verranno recuperati e inviati sulla Terra con la missione Mars Sample Return prevista per il 2028.

Pubblicato in News
Copyright © Xion Informatica S.n.c. - P. IVA 06455280963
Powered by Rubedo Marketing & Web Solution
Security by Ermeteus